Il cioccolato in gravidanza? Ottimo per il bambino

Lo sapevi...

 

Il cioccolato fondente è un ottimo "spuntino" per il feto, in quanto ne favorisce l'accrescimento e lo sviluppo se la futura mamma lo mangia in quantità moderata, ovvero 30 grammi al giorno.


È quanto suggerisce uno studio presentato al 2016 Pregnancy Meeting della Society for Maternal-Fetal Medicine ad Atlanta: oltre a contenere il colesterolo e diminuire in modo consistente il rischio di anemia, l'assunzione di cioccolato serve a mantenere regolare la pressione arteriosa e, quindi, a diminuire potenzialmente il rischio di gestosi.

Inoltre, il cioccolato fondente fa bene non soltanto alle gestanti ma in generale a tutte le donne perché migliora l'umore, attenua la sindrome premestruale, aiuta le performance sessuali e diminuisce gli attacchi di cefalea. E poi... 30 grammi di cioccolato apportano all'incirca 130 calorie, perciò non rappresentano minaccia alcuna per il peso!

 

A dimostrazione di ciò, alcuni ricercatori dell'Université Laval Québec City in Canada hanno coinvolto 129 gestanti e hanno chiesto loro di consumare 30 grammi al giorno di cioccolato di vari tipi, sia fondente molto ricco di antiossidanti, sia un normalissimo cioccolato povero di antiossidanti: tutte le donne erano state selezionate perché risultate a rischio di pressione alta in gravidanza ed è emerso che dopo 12 settimane il flusso di sangue materno al feto è migliorato, suggerendo che un consumo moderato di cioccolato ogni giorno potrebbe essere vantaggioso per la crescita e lo sviluppo fetale e, da ultimo, per favorire un buon peso del bebè alla nascita.


La prossima settimana vedremo infine quali sono i 10 cibi e bevande che al contrario sono da evitare, o al meno da limitare, durante la gravidanza.