Creatina micronizzata: è utile?

Lo sapevi...


La creatina monoidrato in acqua a temperatura ambiente ha una solubilità dell' 1,3%, che non viene modificata dalla micronizzazione. La micronizzazione può aumentare la velocità di solubilizzazione in acqua ma questo non significa che se ne sciolga di più, la quantità sciolta rimane la stessa.

 
Diminuendo la dimensione delle particelle di polvere, aumenta la loro porosità, peggiorandone eventualmente la conservabilità. Inoltre le particelle di dimensioni più piccole trovandosi maggiormente esposte all'acidità gastrica possono essere più facilmente convertite in creatinina.

 

Per quanto riguarda la presunta maggiore digeribilità della creatina micronizzata finora ciò non è stato dimostrato da studi scientifici controllati: la micronizzazione non sembra comportare quindi vantaggi significativi.

 

Va infine sottolineato che la stragrande maggioranza di studi pubblicati, che dimostrano l'efficacia della creatina in ambito sportivo, è stata fatta con creatina monoidrato pura normale, non micronizzata.