I carboidrati sono alimenti fondamentalmente energetici. A questa categoria appartengono fruttosio, glucosio o destrosio, lo zucchero o saccarosio, il miele, che sono carboidrati semplici; amidi e maltodestrine, carboidrati complessi. In generale i primi sono più solubili rispetto ai secondi.

Ma non dobbiamo pensare che questo sia il principale criterio di scelta per lo sportivo, perchè maggiore solubilità non si traduce necessariamente in maggiore energia disponibile per l’organismo.

Occorre valutare un altro fattore che si è rivelato molto più importante per ottenere una prestazione al massimo: l’indice glicemico. Maggiore è l’indice glicemico maggiore è l’energia messa a disposizione dell’organismo.

I carboidrati a più alto indice glicemico sono il glucosio, le maltodestrine, gli amidi. Assumere solo carboidrati a basso indice glicemico o fibre per ottenere energia è letteralmente un non-senso.

Tuttavia una miscela di carboidrati diversi appare utile per modulare l’erogazione di energia in modo da evitare picchi glicemici con una possibile ipoglicemia di rimbalzo.

Rispondono a questi criteri le barrette energetiche PROMEAL ZONE 403030 in grado di modulare l’assorbimento di energia gradualmente in rapporto alle esigenze dell’organismo dello sportivo durante lo sforzo, oppure come razione pre o post-workout.

Credits Foto: Fotolia.it