Lo sapevi?


Nell'articolo della scorsa settimana abbiamo parlato dell'importanza di differenziare l'alimentazione per chi pratica attività sportiva al fine di ottenere delle prestazioni migliori.

Oggi vogliamo darvi alcune linee guida dell'alimentazione per lo sportivo di riferimento tratte dalle indicazioni dell'ADA e dell'ACSM:

  1. chi pratica attività fisica ha bisogno di una maggior quantità di energia, in particolare derivata dai carboidrati e dai liquidi
  2. se non adeguatamente rifornito, il nostro organismo sottoposto ad intensi sforzi fisici puo' andare incontro ad una perdita di massa muscolare, un aumento del senso di fatica, una maggiore predisposizione a traumi e ad un tempo maggiore impiegato nella fase di recupero dalla sessione di allenamento
  3. il peso e la composizione corporea non devono essere gli unici criteri per partecipare ad un'attività sportiva
  4. è raccomandato un apporto di carboidrati compreso tra 6 e 10 g per kg, per mantenere stabile il livello di glucosio nel sangue e ricostituirne le riserve dopo l'allenamento
  5. l'apporto di proteine suggerito è compreso tra 1,2 e 1,7 g per kg
  6. si consiglia un apporto di grassi sufficiente a garantire la copertura dei fabbisogni di acidi grassi essenziali e di vitamine liposolubili
  7. deve essere posta attenzione anche all'apporto dei micronutrienti
  8. è fondamentale una buona idratazione 

linee guida alimentazione sportivo