Lo sapevi...

Le proteine negli alimenti sono una fonte energetica indispensabile per il nostro organismo e vista la loro importanza c'è una grande attenzione da parte dei consumatori nello scegliere le fonti proteiche migliori e più ricche. 

Questa attenzione è dovuta all'importanza che le proteine hanno sia per chi pratica attività fisica e ha bisogno di tonificare i muscoli, sia per chi segue una dieta per perdere peso e migliorare la propria condizione fisica, dove la proteina diventa un alimento indispensabile.

DOVE SI TROVANO LE PROTEINE NEGLI ALIMENTI

Non tutti sanno che le fonti proteiche negli alimenti sono diverse e hanno caratteristiche simili ma non uguali.
Scopriamo assieme le principali:

  • Latte: la fonte proteica con il più alto valore biologico. In un litro di latte ci sono circa 30 g di proteine.
  • Formaggi: altra fonte proteica largamente utilizzata, contiene una quantità di proteine che varia a seconda della tipologia: ad esempio la mozzarella contiene circa 30 g di proteine in 100 g.
  • Uova: fornisco una fonte proteica completa. Un uovo contiene all'incirca 6,7 g di proteine.
  • Carni rosse: altra fonte proteica, forse la più conosciuta ai più. Di media su 100 g di carne ci sono circa 35 g di proteine.
  • Carni biache: ottima fonte proteica al pari della carne rossa ma con il vantaggio di contenere meno grassi.
  • Pesce: altra fonte proteica primaria, fornisce in aggiunta anche acidi grassi particolarmente indicati nella dieta. La quantità di proteine su 100 d di pesce varia a seconda della specie tra i 20 g e i 30 g.

Per chi ricerca invece fonti proteiche di tipo vegetale, i principali alimenti da assumere sono:

  • Frutta secca: come gli arachidi, le mandorle, le noci e le nocciole, contengono una discreta dose di proteine; in particolare gli arachidi hanno circa 23 g di proteine in 100 g di prodotto.
  • Legumi: ne fanno parte ad esempio la soia, le lenticchie, i ceci, e i fagioli: le lenticchie in particolare contengono 23 g su 100 g di prodotto.
  • Derivati dalla soia: fa parte di questa categria in particolare il Tofu, molto utilizzato dai vegetariani; in 100 g sono presenti circa 16 g di proteine.

QUALI SONO LE DIFFERENZE TRA LE DIVERSE PROTEINE

Sicuramente in media la quantità di proteine di origine vegetale su 100 g è inferiore rispetto agli alimenti di origine animale ma il vantaggio puo' essere nel costo, che invece è notevolmente più basso.

Un deficit che presentano le proteine vegetali rispetto a quelle animali è in particolare nella quantità di aminoacidi essenziali, che sono più carenti nelle prime rispetto alle altre, per questo motivo infatti il VB (valore biologico: rappresenta il metro per misurare la capacità di assimilazione della proteina da parte del nostro organismo facendo riferimento in particolare alla quantità di aminoacidi essenziali presenti nelle quantità corrette) è inferiore.
Questo dato non deve però scoraggiare chi segue una dieta vegetariana o vegana, perchè è sufficiente assumere diverse fonti proteiche vegetali per riuscire a sopperire a questa carenza.

cibi proteici