Lo sapevi...

Le proteine in polvere sono un alimento sempre più ricercato nelle diete.

In generale la proteina come integratore alimentare è un alimento molto richiesto nel mercato con un consumo in continua crescita: questo risultato è dovuto in parte alla maggiore ricerca da parte del consumatore, alla praticità e in parte ai vantaggi correlati ad un prodotto concentrato e facile da assumere.

Ad oggi in commercio le proteine in polvere sono le più diffuse in quanto hanno un costo relativamente basso e una concentrazione altissima, che puo' arrivare fino al 97% se priva di coloranti e dolcificanti artificiali; esistono poi le bevande già pronte, più costose in rapporto al barattolo di polvere e più "sporche" (possono contenere ad esempio  sostanze aggiunte come coloranti e conservanti artificiali) ma pratiche da utilizzare; barrette proteiche, ma anche qui vale il discorso fatto per le bevande già pronte all'uso.proteine da bere

I VANTAGGI DELLE PROTEINE IN POLVERE

Assumere concentrati proteici in polvere ha alcuni vantaggi evidenti:

  • puoi controllare accuratamente la dose proteica giornaliera che assumi;
  • con pochi misurini puoi assumere la quantità di proteine necessaria per tutta la giornata;
  • riduci l'assunzione di altre sostanze che possono non essere adatte alla dieta che stai seguendo;
  • la composizione ne favorisce una rapida assimilazione, rendendole un prodotto ideale per chi pratica attività sportiva.

QUALI SONO LE PRINCIPALI PROTEINE IN POLVERE

Esistono nel mercato degli integratori  proteici in polvere quattro principali fonti di proteine che si caratterizzano in particolare per la differenza nell'assorbimento da parte del nostro organismo:

  • Proteine del siero del latte: sono le proteine del latte a più rapido assorbimento, utilizzate spesso anche in ambito clinico per le loro proprietà nutritive. Contengono una elevata percentuale di aminoacidi e ne è consigliata l'assunzione la mattina appena svegliati o subito dopo l'allenamento. 
  • Proteine della caseina: sono le proteine del latte a lento rilascio, cioè vengono assorbite lentamente dal nostro organismo. Hanno una consistenza decisamente più densa rispetto alle sieroproteine del latte e un effetto saziante notevole. Ne viene consigliata l'assunzione principalmente la sera prima di andare a letto.
  • Proteine dell'uovo: sono proteine con un ottimo valore biologico, che si avvicina a quello delle proteine del latte. Vengono assunte come proteina alternativa in particolare da chi non vuole utilizzare il latte come fonte proteica. Essendo meno richieste in commercio la varietà di gusti e confezioni è più limitata.
  • Proteine della soia: sono proteine utilizzate in particolare da chi vuole una fonte proteica vegetale, non di origine animale. Sono spesso consigliate durante la fase di definizione muscolare. Anche qui vale il discorso della scarsa offerta commerciale rispetto alle proteine del latte.

NON TUTTE LE PROTEINE SONO UGUALI

E' una banalità, ma come in tutti i settori anche nel campo dell'integrazione esistono tantissime confezioni in commercio a base di proteine, ma il cui contenuto puo' essere notevolmente diverso.

  • Le percentuali di purezza: le percentuali presenti nel mercato possono variare notevolmente, di solito da un 70% fino ad un 97%. Una percentuale più bassa rende il prodotto più economico e solitamente più saporito grazie alla presenza più elevata di carboidrati e aroma che però ne "sporcano" il prodotto. La scelta quindi dipenderà sia dalla possibilità economica che abbiamo, sia dal programma dietetico che stiamo seguendo.
  • La fonte proteica: la differenza di prezzo varia notevolmente a seconda della fonte proteica e dei processi che sono necessari per ricavarla. Una caseina costerà sempre meno rispetto ad una sieroproteine, pur essendo ricavate entrambe dal latte. In questo caso la differenza di prezzo non coincide con una qualità superiore o inferiore, per cui l'utilizzo di una o dell'altra dipenderà anche qui esclusivamente dal proprio programma dietetico.
  • Le materie prime: attenzione alla scelta delle materie prime poichè l'affidabilità del produttore è molto importante. 

AFFIDATI AD UN ESPERTO, NE VALE LA PENA

Infatti esistono diverse variabili che devono essere considerate tra cui:

  • attività fisica svolta
  • obiettivo da raggiungere
  • alimentazione
  • età
  • condizione fisica di partenza

Il consiglio è quello di affidarsi sempre ad un esperto che possa cucire un abito su misura per le tue esigenze che non sono uguali alle mie.