corsa

Lo sapevi ?

E' un tema attuale la scelta delle scarpe per il nostro allenamento quotidiano.

D'altra parte si sa, questa è la "bella" stagione e tutti gli sport all'aria aperta hanno un notevole aumento di praticanti. Basti pensare che negli ultimi 5 anni gli appassionati della corsa sono aumentati del 32%, un incremento davvero notevole.

Nella corsa gli investimenti economici a cui bisogna far fronte per poter praticare questa splendida disciplina non sono molti, ma sicuramente quello più oneroso e più importante è la scelta della scarpa adatta.

Recenti studi pubblicati dall'America College of Sports Medicine hanno criticato duramente gli ultimi modelli di scarpe da running di design a causa della scarsa capacità protettiva che hanno dimostrato.

In particolare viene criticato il tacco troppo alto, l'arco plantare eccessivamente arcuato e i componenti troppo rigidi.

Da questo recente studio si eveidenzia che le migliori scarpe per la corsa hanno un differenziale massimo fra tacco e punta di 6 millimetri, mentre per quelle in commercio la differenza media fra tallone e punta va solitamente dai 12 ai 16 mm. 
Inoltre le scarpe migliori sono considerate quelle che lasciano le dita dei piedi libere di muoversi, senza avere troppi cuscinetti ammortizzanti.

Quindi, per concludere, come in tutte le cose, consiglaimo di informarsi prima di acquistare la nuova scarpa, senza farsi condizionare troppo dal marchio ma andando ad esaminare i componenti per poter effettuare la scelta migliore.

Buona corsa a tutti.