I sensi chimici: l'olfatto

Lo sapevi...


Dopo aver parlato una paio di settimane fa del gusto, oggi parliamo dell'olfatto.

 

Grazie a questa capacità sensoriale siamo in grado di identificare i differenti cibi e apprezzarne il gusto e la bontà; l'olfatto inoltre ci permette di individuare sostanze o luoghi potenzialmente pericolosi per il nostro organismo (una stanza piena di fumo o del cibo avariato).
Secondo alucne stime, l'uomo è in grado di percepire l'odore di parecchie centinaia di migliaia di sostanze differenti di cui solamente il 20% emana un profumo piacevole.
L'olfatto è possibile svilupparlo con l'esercizio, infatti chi lavora alla creazione di profumi o alla miscelazione dei whisky puo' distinguere tra loro un centinaio di migliaia di aromi.

 

Gli odori inoltre costituiscono un sistema comunicativo grazie ai ferormoni, sostanze chimiche prodotte e rilasciate dall'organismo, segnali importanti per il comportamento riproduttivo, che possono essere usati per segnare il territorio, per identificare gli individui o per indicare aggressione e sottomissione. 

 

Per concludere, noi non odoriamo con tutto il naso ma grazie ad un sottile strato di cellule situate nella cavità nasale che costituiscono l'epitelio olfattivo.

 

*da: "Neuroscienze. Esplorando il cervello".