Stress e cervello

Lo sapevi...


Lo stress è la risposta del nostro cervello a stimoli reali o immaginari.
Quando siamo sotto stress viene rilasciato l'ormone steroideo cortisolo dalla cortiale surrenale, che ha la funzione di migliorare la capacità del cervello nell'affrontare la situazione stressante.
Lo stress aiuta quindi la salvaguardia del nostro organismo e del cervello dai pericoli che lo hanno innescato.

 

Si è riscontrato però come lo stress cronico e inevitabile ha degli effetti dannosi sul nostro organismo come l'invecchiamento prematuro del cervello.
A tal proposito gli studi di Sapolsky su un gruppo di babbuini in Kenya è stato straordinario per evidenziare gli effetti dannosi dello stress cronico. I babbuini infatti hanno una complessa gerarchia sociale e quando sono in libertà, i maschi subordinati evitano il contatto con il maschio dominante. Un anno dove la popolazione di babbuini aumentò notevolmente, gli abitanti dei villaggi rinchiusero gruppi di babbuini in alcune gabbie. Qui, non riuscendo a fuggire dai maschi dominanti, molto babbuini subordinati morirono, ma non per ferite o malnutrizione, ma apparentenmente per i gravi effetti di uno stress continuo. Erano colpiti da ulcere gastriche, coliti, ghiandole surrenali ingrossate ed vaste degenerazioni dei neuroni dell'ippocampo. Studi successivi suggeriscono che era l'effetto diretto del cortisolo a danneggiare l'ippocampo.

 

Negli esseri umani l'esposizione agli orrori del combattimento, gli abusi sessuali, e altri tipi di violenza estrema possono portare a disturbi post-traumatici da stress, con sintomi di forte ansietà e disturbi di memoria*.

 

*da: "Neuroscienze. Esplorando il cervello".