Swipe to the left

Benefici delle sieroproteine e dei caseinati

17 dicembre 2018

Benefici delle sieroproteine e dei caseinati

Partiamo da un dato significativo: un italiano su tre consuma integratori e il 65% per più di 2 anni (Il Sole 24 Ore-24/07/2017).
Numeri importanti che dimostrano come sempre più persone si informano e poi acquistano i prodotti.
La diffidenza che c'era in Italia fino ad una decina di anni fa, spesso causata anche da immagini forvianti promozionali usate da molte aziende che spaventavano l'uomo comune o la signora Maria, sta lentamente venendo superata dall'informazione e dalla conoscenza dei prodotti. Il mercato insomma è più maturo.

Ora è sempre più facile trovare informazioni sui prodotti, sui principi attivi e trovare studi scientifici correlati... basta stare attenti e sapere dove guardare senza "cascare" nelle fake news.


Ma quali sono i prodotti più consumati?
Sia in Europa che in America le proteine in polvere hanno avuto un vero e proprio boom di richieste negli ultimi anni.

A cosa servono le proteine?
"Le proteine contribuiscono alla crescita e al mantenimento della massa muscolare e delle ossa".
Questi sono i claims ammessi dall' Efsa, l'ente europeo che approva o meno gli slogan che possono essere utilizzati dalle aziende in base agli studi scientifici a disposizione sul determinato ingrediente. Per poter essere approvato un claim devono esserci numerosi studi approvati.

L'utilizzo delle proteine quindi, in base ai benefici riscontrati, abbraccia segmenti diversi:

  • chi vuole aumentare la massa muscolare;
  • chi svolge attività fisica intensa;
  • chi vuole tonificare la massa muscolare e rinforzare le ossa;
  • chi segue una dieta iperproteica.


Anche l'età dei consumatori quindi è diversa: si parte dal giovane che pratica sport o va in palestra e si arriva all'anziano che vuole mantenere una certa tonicità muscolare.


Alcuni scienziati hanno voluto vedere quali sono i pro e i contro di questi prodotti... vediamoli assieme:

  • Pro: possono trarre beneficio dall'uso delle proteine in polvere sia gli anziani, che con l'avanzare dell'età perdono la tonicità muscolare e sono più fragili, sia gli adolescenti e gli sportivi, che possono così sostenere maggiormente il loro organismo sottoposto a stress intensi. Questo è quanto afferma la nutrizionista e oncologa dell'università della Virginia Carole Havrilla.
    Anche gli anziani possono trarre beneficio dall'uso di shaker proteici, dovendo contrastare con il passare degli anni una perdita di tonicità muscolare, di appetito e una conseguente maggiore fragilità secondo la nutrizionista e dietologa Roberta Mohning di Washington.
  • Contro: Rebecca Mohning consiglia di preferire gli alimenti naturali, più completi come apporto di nutrienti e che danno un senso di sazietà che con gli shaker proteici non è immediato. Havrila invece pone l'attenzione sulla qualità dei prodotti, che non sempre è garantita. Il consiglio degli esperti quindi è di scegliere sempre una marca sicura, anche se piu' costosa.


Cosa troviamo in commercio?
In commercio ci sono sempre più confezioni di proteine in polvere: proteine del latte, proteine dell' albume d'uovo, proteine della soia, proteine del pisello, etc.

Le più consumate sono indubbiamente le proteine del latte (caseinati, sieroproteine, whey protein, proteine del siero isolate, proteine idrolizzate), grazie al loro altissimo valore biologico (VB), che le rende molto complete.
Attenzione però, è possibile trovare tranquillamente in commercio proteine del latte senza lattosio, adatte a chi soffre di una intolleranza specifica.

Le principali proteine del latte si suddividono in:

  • Caseinati: la caseina è presente nel latte intero, ha alte concentrazioni di aminoacidi essenziali ed è composta da gruppi di molecole chiamati micelle. E' considerata una proteina a lento rilascio.


Benefici dei caseinati: la soluzione, sciolta con un liquido a piacere, si presenta molto densa e aiuta ad avere un senso di sazietà maggiore rispetto ad altre proteine; i tempi di digestione sono lenti (circa sette ore), per cui viene spesso utilizzata anche la sera, prima di dormire.

  • Proteine isolate del siero: le sieroproteine sono ricche di aminoacidi ramificati e presentano in generale un picco di aminoacidi plasmatici maggiore rispetto alle altre proteine. Le sieroproteine pure native devono formare molta schiuma sotto agitazione altrimenti vuol dire che sono stati aggiunti antischiumogeni o grassi. I possibili piccoli grumi iniziali sono dovuti al fatto che la sieroproteina pura ha bisogno di alcuni minuti, dopo essere stata agitata, per sciogliersi completamente (il gomitolo di aminoacidi è srotolato perché prevalgono i legami idrofilici con l’acqua rispetto a quelli idrofobici tra aminoacidi).


Benefici delle sieroproteine: la soluzione delle whey protein si presenta molto liquida ed è considerata una proteina veloce visti i tempi di digestione ridotti ( circa tre - quattro ore).

Quando assumere i caseinati e quando assumere le proteine del siero
La differenza principale tra caseinati e sieroproteine è che le prime contengono tutte le proteine del latte (inclusi caseinati e sieroproteine). Le seconde solo sieroproteine.
Quali sono i momenti migliori per assumerle? Tenendo conto della diversa solubilità, i caseinati sono indicati a colazione, pranzo e cena, mentre le whey protein nell'arco della giornata e dopo l'attività fisica. Le sieroproteine sono indicate nella fase di definizione nel bodybuilding o comunque quando bisogna assumere grandi quantità di proteine, perchè appunto saziano meno rispetto ai caseinati e quindi permettono di assumere quantità più elevate. Tale schema può essere comunque cambiato in rapporto alle abitudini individuali.

I nostri integratori
Mirabol è il nome che caratterizza la nostra linea di integratori proteici ad alto contenuto di proteine. Abbiamo diverse fonti proteiche disponibili: latte (caseinati e sieroproteine), albume d' uovo e soia.

Articoli correlati:


Benefici delle sieroproteine e dei caseinati
Posted in: Novità