Swipe to the left

Omega 3

08 luglio 2018

OMEGA 3

Il mercato degli integratori è un mercato florido ed in continua crescita, dove un italiano su 3 ne fa uso (Sole 24 Ore – 2017). I prodotti più utilizzati sono in primis quelli che aiutano a fortificare il sistema immunitario o a migliorare il sonno.

Oggi vogliamo parlare di omega 3 e di integratori a base di omega 3, tra i più richiesti e consumati attualmente.

COSA SONO GLI OMEGA 3

Gli acidi grassi omega 3 sono dei grassi “buoni” che vengono prodotti in minima parte dal nostro organismo per cui è importante integrarli con la dieta. Sono acidi grassi polinsaturi ricchi di EPA ( eicosapentaenoico ) e DHA ( docosaesaenoico ) definiti essenziali, perché l’organismo non è in grado di sintetizzarli autonomamente. Attenzione alla fonte di provenienza però!

A COSA SERVONO E QUALI SONO I BENEFICI DEGLI OMEGA 3

Diverse sono le proprietà degli omega 3 a base di EPA e DHA riscontrate, che portano benefici alla salute. Qui di seguito i claims approvati dall' EFSA (Autorità Europea per la Sicurezza Alimentare):

  • Contribuiscono al normale funzionamento del cuore (EPA e DHA – 250 mg al dì)
  • Mantenimento di livelli normali di trigliceridi nel sangue (EPA e DHA – 2 g al dì)
  • Mantenimento delle normali funzioni cognitive (EPA e DHA – 250 mg)
  • Mantenimento di una normale vista (DHA – 250 mg)
  • Contribuiscono al normale sviluppo cerebrale dl feto e dei neonati allattati (EPA e DHA – 250 mg)
  • Contribuisce al normale sviluppo della vista per bambini fino a 12 mesi di vita (DHA – 100 mg)
  • Contribuiscono a mantenere una pressione normale del sangue (EPA e DHA – 3 g al dì)


DOVE SI TROVANO E QUALI SONO GLI ALIMENTI RICCHI DI OMEGA 3

E’ possibile assumere gli omega 3 nella dieta attraverso diversi alimenti.

Alcuni dei cibi più ricchi di omega 3 di origine vegetale sono: semi di lino, noci, semi di chia, semi di soia, spinaci, mandorle, riso rosso e cavolfiore.

Il pesce ricco di omega 3 è il salmone, il tonno, la trota, le sardine , le acciughe e lo sgombro.

L’olio di pesce contiene gli acidi grassi EPA e DHA, di cui abbiamo visto i numerosi benefici, mentre l'acido linoleico è contenuto nei cibi di origine vegetale.

Anche le uova sono ricche di omega 3.


QUALI SONO LE CONTROINDICAZIONI DELGI OMEGA 3

Incredibile ma vero, gli omega 3 al momento non hanno controindicazioni dirette riscontrate!

Le uniche accortezze riguardano l’eventuale presenza di mercurio che puo’ essere contenuto in alcuni pesci, quindi attenzione nella scelta (da dove provengono?), e l’assunzione di omega 3 assieme a farmaci anticoagulanti che ne potrebbero amplificare l’effetto.


INTEGRATORI OMEGA 3 - 6 – 9, QUALI SCEGLIERE

In commercio ci sono diversi integratori a base di omega 3 e non solo. Negli ultimi anni infatti sono comparsi anche integratori a base di omega 6 e omega 9.

Vediamo assieme le caratteristiche presunte di ciascun integratore:

  • Omega 3: se non si riesce ad assumere un quantitativo di acidi grassi omega 3 con la normale dieta è consigliabile utilizzare degli integratori. Attenzione al grado di purezza, che è consigliabile sia superiore al 60%, e al rapporto tra acidi grassi EPA e DHA (EPA>DHA). Da un punto di vista pratico le confezioni in perle sono preferibili perché evitano quello spiacevole retrogusto di pesce.
  • Omega 3 vegetali: come scritto sopra gli acidi grassi omega 3 di origine vegetale hanno in prevalenza l’acido alfa-linolenico (ALA) che deve essere però convertito successivamente in EPA e DHA. Questa conversione risulta essere molto bassa per cui è preferibile l’utilizzo degli omega 3 di origine animale.
  • Omega 6: sono grassi di origine vegetale che si trovano in particolare nell’olio di oliva, olio di mais, olio di girasole, nell’olio di palma solo per citarne alcuni. Anche i legumi, le mandorle e le noci ne sono ricchi. I presunti benefici che vengono promossi dell’acido linoleico (omega 6) sono: rinforza il sistema immunitario, aiuta lo sviluppo cognitivo e vascolare, migliora la pelle, supporta le donne durante il periodo mestruale o in menopausa. Purtroppo l’EFSA ha bocciato questi claims non riscontrandone alcuna evidenza scientifica (EFSA JURNAL 2011;9(6):2235 - 2011;9(6):2235 - 2010;8(2):1485 - 2010;8(2):1485 - 2011;9(4):2059).
  • Omega 9: non ci sono ancora studi pubblicati dall’ EFSA in merito.

In definitiva, in base ai dati scientifici pubblicati ad oggi, si consiglia l’uso degli integratori a base di acidi grassi omega 3 di origine animale (pesce).


Il prodotto che abbiamo scelto per te è: Super Omega 3


Articoli Correlati:


Omega 3
Posted in: Eventi